Il computer è mio e lo gestisco io

by

Linuxiani o no, questa petizione, lanciata da Renzo Davoli, chiede dei diritti che secondo me sono sacrosanti.
In breve:

Occorre una legge che contenga le seguenti norme:
1) Nella vendita di personal computer il prezzo dell’hardware
deve essere riportato con voce distinta rispetto al prezzo della
licenza d’uso del software eventualmente in dotazione.
2) È consentito all’utente di rinunciare
all’acquisto della licenza per il software e pagare solamente
il prezzo dell’hardware.
3) Il prezzo indicato per la licenza d’uso del software deve
essere realistico.
Più precisamente, dalla
proposta:
È consentito altresì a sole
aziende che costruiscono o assemblano computer (non a privati)
l’acquisizione della sola licenza d’uso al prezzo
indicato per la licenza stessa in offerte pubbliche al più
incrementato del 30% e per un numero minimo di 30 copie o comunque
di 30 volte il quantitativo offerto se si tratta di offerte per la
vendita congiunta di più elaboratori corredati di
software.

Io ho firmato!

Powered by ScribeFire.

Annunci

4 Risposte to “Il computer è mio e lo gestisco io”

  1. harrier8 Says:

    Vedo e rilancio!
    Nello stesso link c’è anche la petizione per il WIMAX libero!

  2. toni Says:

    Già, è proprio vero…molte persone non sanno neanche che le licenze di utilizzo software hanno un costo parecchio elevato. Proprio l’altro giorno una cliente mi porta un portatile (scusate il gioco di parole) e mi dice:
    “Mi è costato 900 €, ma mi hanno regalato anche Office 2007 e Windows Vista”….

  3. harrier8 Says:

    che bel regalooooooneeee!!!!!!!!

  4. ilredeire Says:

    Bel post, anche io ho firmato la petizione!

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: